Ayurveda in autunno: consigli per rimanere in equilibrio all΄inizio dell΄autunno | SABON Italy

Ayurveda in autunno: consigli per rimanere in equilibrio all΄inizio dell΄autunno

Stiamo entrando in una stagione secca, fredda e indecisa, caratteristiche specifiche di Vata Dosha, motivo per cui l’autunno è considerato la stagione di Vata, secondo l’antica scienza indiana chiamata Ayurveda. Le caratteristiche di Vata sono la durezza, l’incoerenza, la luce e il freddo.

 

L’autunno può portare una serie di problemi che le condizioni meteorologiche scatenano o peggiorano. Tra questi: raffreddamento delle estremità, secchezza della pelle, rigidità articolare, irrequietezza, nervosismo, insonnia.

 

L’Ayurveda ci insegna l’arte di coltivare il benessere personale, come mantenere il nostro equilibrio interno attraverso decisioni sane e dolci.


Cosa mangiare nella stagione Vata

 

Nella medicina ayurvedica, i cibi altamente nutrienti fanno parte della categoria degli alimenti che nutrono l’ojas, cioè il sistema immunitario.

 

Quindi, se in estate si consiglia di mangiare cibi crudi e naturali, durante la stagione fredda è piuttosto consigliabile mangiare cibi cotti con preparazione termica.

 

Zuppe, stufati, verdure e frutta matura sono ideali in autunno. Si può anche scegliere una colazione calda, preparata con cereali integrali (fiocchi d’avena, orzo) bolliti e aromatizzati con cannella, vaniglia e noci o frutta secca.

 

Poiché il corpo ha bisogno di più calore, con l’arrivo del freddo può comparire la voglia di cibi più dolci, più salati, più aspri e piccanti. Il budino di riso con cannella e noce moscata, la frutta calda al forno con cannella e chiodi di garofano sono dessert nutrienti per l’autunno.

 

Le tisane calde, con zenzero, cannella e chiodi di garofano, sono bevande che offrono equilibrio in questa stagione.

 

L’importanza di nutrire la pelle

 

Nella stagione Vata, il nutrimento del corpo riveste un ruolo estremamente importante, sia che si parli di alimentazione che di idratazione della pelle, questo prezioso rivestimento del nostro corpo.

 

Alcuni specialisti consigliano di usare creme idratanti dopo la doccia, ma la caratteristica dell’Ayurveda è che la pelle va prima idratata e poi pulita. Sembra un controsenso, ma provaci! Applicando un olio per il corpo prima della doccia, l’acqua calda aprirà i pori e aiuterà l’olio a penetrare più in profondità nei tessuti.

 

Per idratare la pelle in modo ancora più intenso, si può usare un olio doccia al posto del solito sapone o gel. Grazie al ricco contenuto di oli essenziali di oliva, avocado, jojoba e germe di grano, l’olio doccia preserva il naturale equilibrio di idratazione. Inoltre, è arricchito con Omega 3, 6, 7, 9 e vitamine A ed E.


E non dimenticare lo spirito...

 

Cammina tra le foglie secche d’autunno, fai yoga e meditazione, queste sono attività autunnali perfette per riequilibrare lo spirito e donare quella pace interiore che tutti desideriamo.

 

 

Ayurveda in autunno: consigli per rimanere in equilibrio all΄inizio dell΄autunno
Commenti